Blog
Mar 06

11 Febbraio – Oteme: Osservatorio delle terre emerse

Per la rassegna “CONTEMPORANEA E PROGRESSIVA” sul nostro palco:
OTEME – Osservatorio delle Terre Emerse,
ensemble/progetto a geometria variabile, nasce nel 2010 ad opera del compositore Stefano Giannotti, anch’egli membro della band, come laboratorio cameristico fra art-rock e musica contemporanea colta; da allora, al nucleo stabile dell’ensemble si affiancano musicisti da aree diverse a seconda del repertorio.
Nel 2013 esce il CD IL GIARDINO DISINCANTATO per l’etichetta francese Edd Strapontins, ed accoglie immediatamente i consensi della critica musicale italiana e straniera.
Nel 2015 il secondo CD, L’AGGUATO, L’ABBANDONO, IL MUTAMENTO viene definito dalla critica inglese come “semplicemente uno dei migliori album del 2015” (Roger Trenwith, http://theprogressiveaspect.net/blog/2016/03/31/oteme-lagguato-labbandono-il-mutamento/).

Gli OTEME sono:
Valeria Marzocchi: flauto, ottavino, voce
Lorenzo Del Pecchia: clarinetto, clarinetto basso
Maicol Pucci: tromba, flicorno, Tromba piccola
Marco Fagioli: basso tuba, metallofono
Stefano Giannotti: voce, chitarra elettrica, basso, percussioni, armonica, elettronica
Emanuela Lari: piano, synth, voce
Valentina Cinquini: arpa, voce
Riccardo Ienna: percussioni

Stefano Giannotti (1963), compositore, chitarrista, performer e video-maker. Il suo repertorio spazia dalla radio arte al teatro musicale, dalla musica da camera alla canzone d’autore.Il paesaggio, i cicli vitali, le voci della gente, i linguaggi, sono alcuni dei principali temi affrontati nel suo lavoro. Molte delle sue opere sono state prodotte per e in collaborazione di: RAI Radio 1, RAI Radio 3, Polskie Radio, Magyar Radio, O.R.F., Radio France Culture, Danish Radio, WDR Köln, SFB, Deutschland-Radio Berlin, Saarländicher Rundfunk, Südwestdeutsch Rundfunk, Australian Broadcasting Company, HRT, Sveriges Radio, VPR, etc.Fra i numerosi riconoscimenti internazionali: Prix Macrophon’91 (Wroclaw, Poland), Prix Ars Acustica International (WDR Köln 1994/95), DAAD Berliner Künstlerprogramm (1998/99), Karl-Sczuka-Preis 2002 e 2007 (SWR, Baden-Baden), Katherine Knight Award (Earth Vision International Environmental Film Festival – Santa Cruz, California, 2008) e tre Nomination al Prix Italia (2004/2009/2013), 3° Premio al Grand Prix Nova di Bucharest (2014).

Leave a reply