18 Marzo - Discanto, viaggio in musica: Fossati, storia di un poeta - Dietro le Quinte
Blog
Mar 18

18 Marzo – Discanto, viaggio in musica: Fossati, storia di un poeta

Per la rassegna “Storia della musica” del progetto Acsi Classico e Acustico sul nostro palco:
Discanto
Il 23 gennaio 2012, nella puntata speciale di Che Tempo Che Fa a lui dedicata, Ivano Fossati annuncia l’addio alle scene musicali con questa semplice frase: “Sento di non poter aggiungere altro
di significativo a quello che ho già detto in 40 anni di carriera”. Una analisi sincera ed onesta,coerente con il suo personaggio. E da allora, per nostra sfortuna, è riuscito a mantenere la parola
data…
I Discanto nascono, nell’ottobre 2017, da questo grande vuoto, per continuare a regalare la musica di Ivano Fossati ai nostri cuori. Perché di Fossati se ne sente parlare poco, ma in tanti lo portano dentro di sé, come un segreto ben custodito. Un compagno intimo e fedele che non puoi (o non vuoi) condividere apertamente ma vivo e presente, come un qualcosa di cui si ha profondamente bisogno. La prova di questo erano i suoi spettacoli tutti sold out, che non si capiva da dove venisse
tutta quella gente. Come l’ultima tournée del 2012, bellissima, piena di teatri in lacrime a salutare il loro amico…
I Discanto vogliono rendere omaggio a questo grande autore, musicista ed artista, attraverso un percorso di canzoni che si svolge in tre momenti essenziali: il Fossati più “vero e intimo” (Una Notte in Italia, La Pianta del Tè, C’è Tempo, Carte da Decifrare, Discanto…); il Fossati autore
“delle donne” (E non finisce mica il cielo, I treni a vapore, Pensiero stupendo…) e il Fossati “popolare” (Panama, La Musica che Gira Intorno, La Canzone Popolare…).
I Discanto nascono da un’idea (o forse un “bisogno” condiviso) di Emanuele Coggiola, cantautoree musicista, già co-fondatore e componente dei Luciferme con cui partecipa a Sanremo, attuale membro di altri gruppi-tributo a Fabrizio De André e a Lucio Battisti, chm insieme a Pablo Cocci, chitarrista e musicista, a Filippo Ciampi, chitarrista polistrumentista, e con la partecipazione di Francesca Torre, cantante, danno vita a una rivisitazione elettro-acustica per chitarre, senza pianoforte, strumento di Fossati per antonomasia, e perciò in una chiave particolare ed intima.

Membri e strumentazione:
Emanuele Coggiola – Voce, chitarra acustica, effetti, loops, cajon, basso
Pablo Cocci – Chitarra classica
Filippo Ciampii – Chitarra acustica, chitarra elettrica, basso, effetti, cajon
Francesca Torre – Voce, cori, cembalo

Leave a reply