Blog
Set 24

31 Maggio – Solchi Dietro le Quinte, Fabio Zuffanti presenta il suo libro

In occasione della Rassegna, “Solchi Dietro Le Quinte”
Antonello Cresti e il club Dietro Le Quinte hanno l’onore di ospitare l’autore del libro “Battiato: La voce del padrone”;
Fabio Zuffanti.

BIOGRAFIA:

Zuffanti ha iniziato la sua carriera musicale nel 1994 e da quel momento è stato coinvolto nella realizzazione di oltre quaranta album come solista o leader di numerosi progetti quali Finisterre, La Maschera Di Cera, Höstsonaten, Rohmer, laZona, Aries, La Curva Di Lesmo, L’Ombra Della Sera, Quadraphonic, R.u.g.h.e.

L’amore a 360 gradi per la musica e un’indomabile curiosità e voglia di mettersi in gioco lo hanno portato a misurarsi con svariati generi come prog, elettronica, pop, folk, jazz, classica, cantautorato, psichedelia, postrock, industrial, dark-gothic.
Si è esibito dal vivo in Italia, Francia, Spagna, Svizzera, Belgio, Olanda, Portogallo, Stati Uniti, Canada e Messico.
Grazie a questa capillare attività concertistica e al successo di critica e vendite Zuffanti è considerato a livello internazionale uno dei musicisti italiani più eclettici e rappresentativi.

Zuffanti ha collaborato con un gran numero di musicisti e produttori e ha messo le sue musiche a disposizione del lavoro di scrittori quali Tommaso Labranca, Wu Ming, Antonio Moresco e altri.
Le collaborazioni letterarie non sono un caso, da sempre Zuffanti alterna infatti la passione musicale a quella dello scrivere, passione che lo ha portato a pubblicare alcuni saggi di argomento musicale, una raccolta di poesie e una di racconti.

“BATTIATO: La voce del Padrone”:

“Franco Battiato è da oltre cinquant’anni una figura unica nel panorama italiano, un artista che non ha mai avuto timore di muoversi tra la musica leggera e le sperimentazioni più ardite, fino ad arrivare all’opera lirica, alla pittura e al cinema. Ogni passo compiuto da Battiato è peculiare per coraggio, originalità, intraprendenza e forza di volontà. Questo libro narra del percorso che da un piccolo paese siciliano arriva alle vette delle classifiche: dal 1945, anno di nascita del musicista, al 1982, momento della consacrazione con La Voce del Padrone, uno degli album più venduti nella storia della discografia italiana.
In questo lasso di tempo il cammino di Battiato è impervio e segnato da numerose crisi artistiche; abbandona il paese natale per affrontare la metropoli e le sue sirene incantatrici, realizza il sogno di diventare musicista ma presto rinuncia al facile successo commerciale, imbocca la strada della musica elettronica e contemporanea, divide aspramente pubblico e critica fino a tornare sui propri passi per riprendersi, finalmente, quel successo che aveva evitato agli albori della carriera.
Per narrare questa appassionante vicenda di luci e ombre,
Fabio Zuffanti ha interpellato un gran numero di persone che hanno fatto piccoli o lunghi tratti di strada assieme a Battiato; musicisti, grafici, fotografi, giornalisti, collaboratori vari o semplici amici che con i loro contributi inediti raccontano canzoni, dischi, concerti, session in studio, registrazioni pubblicate e non, copertine, foto, partiture e misticismo. Anche lo stesso Battiato è chiamato a ripercorrere la sua ascesa e consacrazione, e lo fa tramite dichiarazioni, in larga parte inedite, estrapolate da interviste e incontri vari.”