9 dicembre - The Occasionals - Dietro le Quinte
Blog
Feb 23

9 dicembre – The Occasionals

Gli Occasionals nascono per puro caso nel dicembre 2011 : i fondatori della band (Mario Tortoriello, chitarra acustica e Marco Bonelli, Chitarra elettrica) , sentirono casualmente Domenico Petrilli (voce) cantare sotto la doccia dopo una partita di calcio, e da lì partì l’invito per la sala prove;
E’ stato così che, da shower singer, Domenico Petrilli si è ritrovato occasionalmente ingaggiato nella band (da qui il nome Occasionals, dato che tutti i membri della band arrivati in seguito hanno fatto lo stesso, cogliendo l’occasione al volo..)

Infatti alla voce del frontman, ha fatto seguito l’arrivo di Matteo Cannazza (basso), Giulio Berti (batteria) Biagio Mazzafera (tromba) e Gianluca Tacinelli (percussioni, tastiere).

Gli Occasionals suonano essenzialmente una world music (che si presta tanto all’ascolto attento quanto al ballo sfrenato), caratterizzata da un mix di più stili (fra tutti folk-rock e ska), che spesso si mescolano all’interno della stessa canzone.

L’esperienza maturata nel corso degli anni ha consentito agli Occasionals di aprire numerosi concerti di band note a livello nazionale e internazionale, e di suonare in importanti festival e manifestazioni italiane.

Tra le partecipazioni più importanti degli Occasionals, si segnalano :

– Mercantia Festival di Certaldo (FI);
– Busker Festival di Ferrara;
– Negro Festival di Pertosa (SA);
– Festa della musica di Chianciano Terme (SI);
– Alcart Festival di Alcamo (TP);

L’album di esordio, “Cambio strada”, completamente autofinanziato, ha visto la luce nel 2014, ed ha contribuito non poco alla diffusione dell’imprinting artistico degli Occasionals, che consiste nel parlare di argomenti spesso delicati e anche scomodi, con un tono leggero e spensierato, “riuscendo a strappare un sorriso anche ai più duri di cuore”.

Sono attualmente in corso i lavori che porteranno al secondo album, “quello della maturità”, che uscirà sulle principali piattaforme digitali, e vedrà la luce nel prossimo anno.

Leave a reply